Apri/Chiudi Pannello Pannello

Consigliati da FestivalStoria

José Enrique Ruiz-Domènec, El Mediterraneo, Peninsula 2004

El Mediterráneo: espacio de encuentros y desencuentros, de estimulantes creaciones y de terribles destrucciones, hogar nativo de los mitos clásicos pero también de tres religiones monoteístas (judaísmo, cristianismo e Islam),

Leggi tutto...

Ikuko Sagiyama, Kokin Waka shu, Ariele 2000

La prima delle ventuno antologie imperiali di poesia classica giapponese, Kokin waka shû, compilata all'inizio del X sec., è un florilegio prestigioso che dominò per secoli la scena letteraria come fonte più autorevole dei codici estetici giapponesi.

Leggi tutto...

Alessandra Consolaro, Fiabe indiane, Giunti 2005

L'India dei racconti popolari ci porta lontano dagli stereotipi cui siamo legati; non solo serpenti e asceti ma guerrieri, servi della gleba, prodigiosi esseri divini e pragmatiche casalinghe.

Leggi tutto...

Monica De Togni, Governo locale e socializzazione politica in Cina, Edizioni dell'Orso 2007

La trasformazione dei sudditi in cittadini, avviata con le riforme istituzionali introdotte alla fine della dinastia Qing (1644-1911), è uno dei processi che hanno contraddistinto il mutamento nei rapporti tra società e Stato nella Cina dell’inizio del XX secolo.

Leggi tutto...

Pun Ngai, Jenny Chan, Mark Selden, Morire per un iPhone, Jaca Book 2015

Negli scorsi 25 anni, più di 150 milioni di giovani migranti si sono mossi dalle campagne verso le periferie industriali della Cina. Per dimensioni e rapidità, una migrazione senza precedenti.

Leggi tutto...

Michela Catto, La Compagnia divisa, Morcelliana 2009

La storia della Compagnia di Gesù è puntellata da continui scontri: papi che intervennero nel tentativo di modificarne l’Istituto, ordini religiosi pronti a denunciarne la sua natura ereticale, poteri laici ostili pronti ad accusarla di trame eversive contro lo Stato.

Leggi tutto...

Paolo Sensini, Divide et impera, Mimesis 2013

Cosa sta succedendo nel Vicino e Medio Oriente? Perché quest’area nevralgica continua a essere l’epicentro dei più cruenti e sanguinosi conflitti che scuotono il mondo? Chi sono i protagonisti interni ed esterni che hanno contribuito a rendere tale

Leggi tutto...

Maurizio Scarpari, Ritorno a Confucio, Mulino 2015

In Cina lo straordinario sviluppo economico degli ultimi decenni ha promosso un benessere diffuso ma ha anche prodotto o lasciati irrisolti squilibri gravi a livello strutturale, sociale, culturale.

Leggi tutto...

Marco Dalla Gassa, Orient (to) express, Mimesis 2016

Rossellini, Resnais, Pasolini, Ivens, Marker, Antonioni, Malle. C'è stata una stagione - orientativamente tra gli anni Cinquanta e i Settanta - in cui alcuni grandi cineasti europei hanno compiuto viaggi in Asia

Leggi tutto...

Hizuki Aruma, Generazione Otaku, Jaca Book 2010

Questo saggio, best-seller in Giappone, ha il grande merito di riflettere dall’interno sul fenomeno Otaku, giovani appassionati di manga, videogiochi e disegni animati, che vivono un rapporto esclusivo,

Leggi tutto...

Giuseppe Sergi, L'idea di Medioevo, Donzelli 1998

Qual è il senso del medioevo? In che cosa gli siamo debitori? Perché studiarlo o insegnarlo? In questo breve, densissimo scritto, concepito e pubblicato come capitolo introduttivo al Manuale Donzelli di Storia medievale,

Leggi tutto...

Giuseppe Marcocci, Umberto Grassi, Le trasgressioni della carne, Viella 2015

Questo libro affronta, per la prima volta insieme, la lunga storia dei desideri e delle relazioni omoerotiche e omosessuali nel mondo islamico e cristiano dal medioevo alla prima metà del Novecento.

Leggi tutto...

Gian Carlo Calza, Genji. Il principe splendente, Electa 2008

A mille anni dalla sua creazione, il Genji monogatari (Il racconto di Genji) non ha perduto la sua carica rivoluzionaria che permette di considerarlo il primo romanzo psicologico della letteratura universale.

Leggi tutto...

Toshio Miyake, Occidentalismi. La narrativa storica giapponese, Cafoscarina 2010

Perché l'idea di Occidente egemone nel Giappone moderno e contemporaneo? Perché l'Italia vi riscuote da due decenni una popolarità forse senza eguali nel mondo? Se è vero che parlare degli altri significa

Leggi tutto...

Gian Paolo Calchi Novati, Pierluigi Valsecchi, Africa: la storia ritrovata, Carocci 2005

Da qualche tempo, l'"afropessimismo" di maniera - che descrive il continente come una nebulosa indifferenziata in perenne emergenza - ha lasciato il posto a toni più lusinghieri, sulla base dei tassi di crescita dei paesi più favoriti.

Leggi tutto...

Proposte

Il vostro contributo al Festival

Primo piano


FESTIVALSTORIA nella sua X Edizione si affaccia ad Est, all'Oriente estremo, asiatico. E prova a interrogarsi sia sulla vicenda storica e sull’attualità di quei mondi, sia, soprattutto, sulle rappresentazioni che in Occidente se ne sono fatte e se ne fanno. 
Leggi tutto...

Notizie da Twitter

ifsa porno porno indir turk sex mature porno konulu porno

SALVIAMO FESTIVALSTORIA

 Facendo seguito alle comunicazioni precedenti, informiamo che FESTIVALSTORIA, prosegue la sua attività, a dispetto della situazione difficilissima determinata dal comportamento inqualificabile dell’Università di San Marino e del prof. Luciano Canfora, in particolare.

Salvo novità, la X Edizione si terrà “sotto la Mole”, insomma a Torino, conservando, nei limiti del possibile, non soltanto il programma già messo a punto (sul tema “VENTO DELL’EST. L’ORIENTE VISTO DALL’OCCIDENTE”), ma, se riusciremo, anche le date stabilite (4/8 ottobre).

Da subito attiveremo tutti i canali possibili, istituzionali e extraistituzionali, pubblici e privati, per realizzare la manifestazione.

Avremo però bisogno del sostegno non soltanto di coloro che conoscono il Festival, e che lo apprezzano, ma di quanti sono disponibili a solidarizzare contro l’atto di prepotenza di cui siamo stati oggetto.

Chi intenda contribuire alla realizzazione della X Edizione di FESTIVALSTORIA, può fare una donazione dal sito del Festival:http://www.festivalstoria.it/festival/index.php, attraverso Paypal (nella banda di sinistra si trovano tutte le indicazioni). Oppure eseguire un versamento con bonifico bancario sul conto dell’Associazione FestivalStoria, su questo Iban:

IT74H0853001003000630102514

Qualsiasi importo sarà per noi un grande aiuto: abbiamo calcolato che se ciascun "amico" del Festival, o del direttore, prof. Angelo d’Orsi, su Facebook, versasse una cifra minima, a secondo delle sue possibilità (diciamo da 10 euro in su), potremmo farcela e il nome di ciascuno di loro, salvo desiderino l’anonimato, comparirà sul sito, e in tutti i materiali di comunicazione, come "sostenitore" di FESTIVALSTORIA. Ai sostenitori garantiremo l’ingresso a tutti gli eventi della manifestazione.

Chi voglia però dare il suo contributo, è pregato di farlo al più presto. Abbiamo bisogno di sapere di quale somma complessiva possiamo disporre prima di partire con la parte logistica, tecnica e operativa.

Con fiducia, lo Staff di FESTIVALSTORIA

Torino, 14 luglio 2016

 

Leggi comunicato Stampa

 

 

 

Il Festival su Facebook