Apri/Chiudi Pannello Pannello

Il vostro contributo al Festival

ifsa porno porno indir turk sex mature porno konulu porno
Programma Savigliano

Programma Savigliano

VENERDI’ 17 ottobre

ore 9,30-12,30
Cinema Aurora – Via Ghione, 10 
Processo al Libro: Storia della mafia. Dalle origini ai giorni nostridi Salvatore Lupo (Donzelli, 2000)
Realizzato dagli allievi di alcune classi degli Istituti Superiori di Savigliano
Partecipa l’autore in vesti di “imputato” - Presiede Sergio Soave
In collaborazione con Comitato Italia 150 e Direzione Scolastica Regionale per il Piemonte 

Due gruppi di studenti interpreteranno i ruoli dell’accusa e della difesa, sotto la regia di uno storico autorevole nei panni del presidente del “Tribunale”. Una formula inventata da FestivalStoria e sperimentata con successo, viene qui rivisitata lasciando la parola a giovani lettori. La platea sarà poi coinvolta come “giuria popolare” per emettere la “sentenza”.

 

 

SABATO 18 ottobre

ore 9,00-11,00
Ex Convento di Santa Monica Università di Torino sede di Savigliano – Via Garibaldi, 6
Germania anno zero. Come tornare alla pace e alla democrazia dopo la catastrofe? 
Con Susanna Böhme-Kuby, Johann Chapoutot
Conduce Gian Mario Bravo 
Proiezione di brani tratti da Germania anno Zero di Roberto Rossellini (1948) e Il matrimonio di Maria Braun di Rainer Werner Fassbinder (1978) 

Il conflitto del dopoguerra è quello della sopravvivenza in un mondo distrutto: gli obiettivi da raggiungere sono inserirsi nuovamente nella società, ristabilire dei rapporti umani trascinandosi in uno scenario da "anno zero"delle speranze umane. La discussione ci porterà ad analizzare quanto vi sia di mito nella formula dell’“anno zero” e quanto di realtà, esaminando le contraddizioni e le drammatiche difficoltà della pace nella Germania dilaniata e annichilita, ennesima dimostrazione che le guerre – quella guerra, in specie: la prima vera “guerra totale” – lasciano ferite difficilmente sanabili nel corpo e nello spirito.


ore 11,30-13,00
Ex Convento di Santa Monica Università di Torino sede di Savigliano
Il difficile dopo-Unità in Italia: la guerra del Nord al Sud. La “lotta al brigantaggio” 
Con Gigi Di Fiore, Salvatore Lupo, Pierre-Yves Manchon 
In collaborazione con Comitato Italia 150 e Direzione Scolastica Regionale per il Piemonte 

La lotta al brigantaggio da parte dell’esercito italiano e la potenzialità rivoluzionaria delle sommosse, non solo contadine, assunsero negli anni immediatamente successivi all’unificazione le forme della guerra civile. Si tenterà nel corso dell’evento di delineare l'intensità, l'estensione sociale, l'ampiezza territoriale e la durata della resistenza antiunitaria tra mito e pregiudizi ideologici. 

ore 15,00-16,30
Ex Convento di Santa Monica Università di Torino sede di Savigliano
Guerra corsara, pirateria e conflitto religioso nel Mediterraneo moderno 
Con Giovanna Fiume, Salvatore Bono, Sadok Boubaker

Ci si interrogherà sulla definizione di quella realtà geografica, economica e culturale designata con il nome di 
Mediterraneo che vede, a partire dal XV secolo, intrecciarsi lo sviluppo del fenomeno della pirateria e della corsa sui mari  con l'emergere di nuovi conflitti religiosi: le Jihad e le Crociate.

ore 17,00-18,15
Ex Convento di Santa Monica Università di Torino sede di Savigliano
Dopo l’armistizio. L’Italia del ’43-‘45: guerra nazionale, guerra civile, guerra sociale 
Con Anna Bravo, Mirco Dondi
Conduce Bruno Maida

Sebbene siano trascorsi sessantacinque anni dall'armistizio del '43 occorre ancora ritornare a quei momenti drammatici, ripercorrendone gli avvenimenti che seguirono l'8 settembre e che generarono un tracollo su più piani della nazione: collasso politico-militare, disfacimento di un intero regime, che proclamava di essere eterno, profondi cambiamenti nello spirito collettivo e individuale, rottura di legami sociali.

ore 18,30-20,00
Ex Convento di Santa Monica Università di Torino sede di Savigliano
Le strane disfatte (1939-1945). Sconfitte, armistizio, occupazioni: Italia e Francia a confronto
Con Lucio Ceva Valla, Annie Lacroix-Riz, Giorgio Rochat

Il titolo dell’incontro si ispira al celebre libro postumo di Marc Bloch (1946). L'intento è quello di raccontare gli eventi che si sono susseguiti in Italia e Francia dopo lo scoppio della Seconda guerra mondiale: dal crollo dell'esercito francese di fronte al nemico tedesco alle vicende delle forze armate italiano pre e post-armistizio.

ore 21,00
Ala Polifunzionale – Piazza del Popolo
Ballando tra le Guerre
Musiche e danze nell’Italia degli anni Venti e Trenta
a cura di Scuola di danza Punta Rosa, Savigliano e Progetto per Orchestra Minima, Savigliano
Il corpo di ballo è composto da: Laura Caldera, Veronica Cordasco, Elisabetta Curti, Roberta De Vitis, Antonella Destefano, Alessandro Farotto, Ilaria Fiorito, Francesca Girando, Claudia Marsico, Alexsandra Novakovic, Anna Nyffennegger, Giulia Osella, Chiara Pascale, Anastassia Pirogova, Cinzia Tripolitano, Giulia Trucco, Arianna Vasserot
Musicisti: Fabriana Flauret (voce), Bartolo Costamagna (chitarra elettrica), Davide Balangero, Mario Biasio, Davide Castagno (sassofoni), Tony Mancuso (tromba e flicorno), Marco Castellano (contrabbasso), Walter Vallome (Batteria)

Definite la "risposta italiana al jazz americano", le canzoni del primo dopoguerra ne riprendono le strutture tipiche degli standard e permettono ai parolieri di "camuffare" spesso testi ironici e politici, proponendoli come semplici canzoni. Danze e coreografie di Tip Tap, Jazz, Blues, Charleston, Fox Trot.

Biglietto di ingresso € 5,00
Il ricavato dalla vendita dei biglietti sarà devoluto a Associazione Mai più sole di Savigliano

 

 


DOMENICA 19 ottobre

ore 10,00-11,30
Ex Convento di Santa Monica Università di Torino sede di Savigliano
Guerre civili e tensioni internazionali in Europa dopo la fine della Grande Guerra 
Con Maurizio Serra, Enzo Traverso
Conduce Angelo d’Orsi
Proiezione di brani tratti da Oh! Uomo di Yervant Gianikian e Angela Ricci Lucchi, 2004

Il mondo uscì dalla Grande Guerra profondamente mutato, ma le novità non riguardavano solo le relazioni internazionali: l’ingresso delle masse sulla scena della storia, il rafforzamento del socialismo e le fratture sociali avrebbero segnato il futuro dell'Europa dei successivi decenni. Fu quel conflitto l’origine del mondo contemporaneo, generando, in una lotta senza quartiere tra “Rivoluzione” e “Reazione”, “Conservazione” e “Progresso”, “Civiltà” e “Barbarie”, alcuni dei fenomeni politici più notevoli, del Novecento.

ore 12,00-13,00
Village Art Café
Aperitivo con la Storia 
Presentazione del libro di Dunja Badnjevic, L’isola nuda, Bollati Boringhieri, 2008 con Nicole Janigro. Sarà presente l’autrice

Libro di memorie e romanzo insieme, narra la storia di una generazione segnata dalle tragiche vicende dell'ex Jugoslavia.


Ingresso con consumazione € 3,50

ore 15,30-17,00
Ex Convento di Santa Monica Università di Torino - sede di Savigliano
La vendetta nella pace: la repressione contro i repubblicani da parte dei franchisti dopo la vittoria (1939-1975) 
Con Pelai Pagès, Eulalia Vega
Conduce Lucio Ceva Valla

La dittatura franchista, che seguì la Guerra civile spagnola, dette origine ad una brutale mattanza, grazie anche ai processi sommari di tribunali straordinari, che si protrasse per trent'anni, fino alla morte del tiranno. Nel corso dell’incontro verranno analizzati la trasformazione del potere franchista, le pratiche della violenza e la feroce "quarantena" imposta dal regime agli oppositori.

ore 17,15-18,15
Ex Convento di Santa Monica Università di Torino sede di Savigliano
La resa dei conti: Italia e Germania a confronto dopo la fine della Seconda Guerra mondiale 
Con Filippo Focardi, Thomas Schlemmer
Conduce Maurizio Serra 

Verranno esaminate le esperienze di ”epurazione” in Italia e “denazificazione” in Germania: in quest’ultima fu imposta dai vincitori occupanti a conflitto concluso, mentre nel nostro Paese iniziò quando il fascismo ancora era presente. Fu un “esperimento” fallimentare? Si sarebbe potuto far meglio? Soprattutto, si sarebbe potuto far diversamente?

ore 21,00
Teatro Milanollo – Piazza Turletti, 7
Dritto negli occhi
Performance teatrale a cura degli allievi del Centro di Studi Teatrali Milanollo, Savigliano

E’ un intreccio di storie di conflitti e dolori nel quale l’uomo cerca costantemente un equilibrio. Cadere e rialzarsi, distruggere e ricostruire attraversando le tante prove dell’esistenza per poi scoprirsi diversi.


Biglietto di ingresso € 5,00

Gli eventi in programma per la IV Edizione di FestivalStoria sono inseriti nel Piano delle attività di formazione e aggiornamento di CIDI e FNISM di Torino. Gli insegnanti di tutto il territorio nazionale possono fruire delle agevolazioni previste dall’art. 62 del C.C.N.L. vigente.
Le iniziative di FestivalStoria sono gratuite se non diversamente segnalato.
Ogni variazione sarà comunicata sul sito www.festivalstoria.org.